Céline Govoni

direttore artistico della scuola

 

 

 

Inizia il suo percorso artistico nel 1989 studiando 10 anni di pianoforte al conservatorio Musicale di Stresa passa in seguito attraverso varie esperienze artistiche quali: yoga, che studia per 9 anni, recitazione, tai chi chuan per arrivare poi alla danza del ventre nel 2003, e diventando Maestro MIDAS (maestro Italiano Danze Sportive) nelle danze orientali nel dicembre 2008.


Segue corsi con Tiziana Paganini dell'Accademia delle Almee nella sede di Arona in seguito continua la sua formazione presso l'Accademia delle Almee di Oriana Ferrante a Novara frequentando svariati corsi e seminari tematici con Oriana Ferrante, Dr. Mo Geddawi, Amir Thaleb, Noelle Delaquis, Marcella Bassanesi, Olivia, Ind Sardi,Aziza Abdul Rhida, Wael Mansour, Saida delle Bellydance Superstar, Jillina BDS , Ansuya BDS, Mona Habib, Tamalyn Dallal, Ismail Saad, Sharon Kihara BSS, Zaza Hassan, Shreen, Sarah Shaine, Yamil Hannun, Fatima, Morgana...

Approfondisce la conoscenza anche con l’uso degli accessori quali: cimbali, tamburello, spada, velo, doppio velo, ali di iside, bastone, candelabro, pugnali, fan veil, veil-poi. E di stili fusion come il bollywood e il tribal style bellydance e la hula.
Nel 2005 entra a far parte del corpo di ballo  La Compagnia delle Almee lavorando come danzatrice e come responsabile della Gestione Eventi durante il Tour Estivo 2006  diventando inoltre insegnante nella sede staccata dell'Accademia a Omegna dal 2006 al 2008 (VB) e nella sede centrale di Novara dal 2006 al 2008. Nel 2008 fonda la scuola dell'Araba Fenice e l'omonimo gruppo delle Odalische dell'Araba Fenice di cui ne è coordinatrice e coreografa fino al 2015.

Nel 2015 diventa preparatrice tecnica del team agonistico L'Araba Fenice.

Nel 2017 diventa operatrice del benessere con il metodo Danza della Dea.

 

Esperienze lavorative

Ha ballato per tre anni consecutivi nel celebre ristorante arabo Dar El Yacout (Milano) dal 2006 al 2008 dove ha potuto esibirsi per famosi personaggi televisivi quali Luca e Paolo di camera caffè, Cristina d’Avena, Marta Gomez… e  personaggi importanti come Geddaffi e il principe di Marocco, e alcuni calciatori dell’inter.

Nel 2007 è stata più volte ospite per il balletto di apertura della trasmissione Markette di Piero Chiambretti. E nel 2006 si è esibita per la partita del Cuore con i personaggi di Vivere- Cento vetrine, Striscia la Notizia, Grande Fretello. Ospite nel 2007 durante la Sfilata di moda presentata da Marco Maccarini al Teatro Coccia di Novara con i personaggi di Zelig,Cento Vetrine, Vivere, Le Iene; nello stesso anno è stata ballerina per eventi della Costa Crociere.   Ospite da svariati anni per la festa di San Vito per i Mondiali dei fuochi Pirotecnici –Omegna (VB) è stata ospite fissa alla trasmissione Festa in Piazza e Ballo in Piazza dal 2005-2006-2007-2008 sulle reti TV Antennatre e Quartarete con la Compagnia delle Almee, e con le Odalische dell’Araba Fenice sul VCO. Concorrente alla trasmissione TV Cultura Moderna con Teo Mammuccari in prima serata Canale 5 nel 2006; ha ballato per feste aziendali private della TIM nel 2007 e della MC. DONALDS nello stesso anno. Si è esibita nella serata di Gala per Il Congresso internazionale danze Orientali di Riccione (RM) 2006/2007/2008 con la Compagnia delle Almee, nel 2011 partecipa a Italia's got Talent con le Odalische dell'araba Fenice e ha partecipato a vari eventi come notti bianche e street festivals. Testimonial per la linea di profumo AXE nel 2006 ha anche ballato in serate a tema in locali, discoteche e feste private. Ha inoltre partecipato posizionandosi 3 classificata alle gare nazionali di danza mediorientali FIDS nel 2007 nella categoria soliste e dal 2011 e co-organizzatrice con Margarita Gandra Dell'Ishtaraqs Festival.

La danza è tutta la mia vita. Esiste in me una predestinazione, uno spirito che non tutti hanno. Devo portare fino in fondo questo destino: intrapresa questa via non si può più tornare indietro. E' la mia condanna, forse, ma anche la mia felicità.

Se mi chiedessero quando smetterò di danzare, risponderei

 " quando finirò di vivere".